Shubhdeep Singh Sidhu (11 June 1993 – 29 May 2022), better known by his stage name Sidhu Moose Wala,[3][4] was an Indian singer, rapper, songwriter and actor associated with Punjabi music and Punjabi cinema. His career as a songwriter began with the song “License” by Ninja, and his singing career started with a duet song, “G Wagon”. Following his debut, he collaborated with Brown Boyz for various tracks. Sidhu is generally regarded to have been one of the greatest Punjabi artists of his generation.[5][6] Moreover, he was considered as a key figure in opening the door for Punjabi artists into mainstream music. In 2021, he joined Indian National Congress political party, and unsuccessfully contested the 2022 Punjab Legislative Assembly election from Mansa.

Moose Wala rose to the mainstream with his track “So High”. In 2018, he released his debut album PBX 1, which peaked at 66th on Billboard Canadian Albums chart. Following the album, he started releasing his songs independently. His 2019 single “47” was ranked on the UK Singles Chart. In 2020, Moose Wala was named by The Guardian among 50 up and coming artists.[7] Over thirty of his songs have peaked on UK Asian chart, four of which have topped the chart. His song “Bambiha Bole” was among the top five on the Global YouTube music chart. In 2021, he released Moosetape, tracks from which charted globally including Billboard Global 200Billboard Global Excl. USCanadian Hot 100, UK Asian, and New Zealand Hot charts. He has the most number-one singles on Billboard India Songs chart.

Moose Wala was shot dead by unidentified assailants on 29 May 2022; a Canada-based gangster, active in Punjab, claimed responsibility for the killing, which the police said was a culmination of inter-gang rivalry.[8] On 23 June 2022, his first posthumous single, “SYL“, was released.

Moose Wala’s lyrics and themes were often seen as controversial in India, and he was accused of promoting gun culture and of challenging religious establishments[9]—as was the case related to Mai Bhago, a revered figure in Sikhism.[10][11] He had faced legal challenges for promoting gun culture and using inflammatory and inciting lyrics in his songs.[11][10]

BornShubhdeep Singh Sidhu[1]
11 June 1993[2]
MoosaPunjab, India
Died29 May 2022 (aged 28)
Jawaharke, Punjab, India
Cause of deathGunshot wounds
OccupationSingersongwriterrapperactorpolitician
Years active2016–2022
Musical career
OriginPunjab, India
GenresHip hopgangsta rapR&B
Labels5911 RecordsSidhu Moose Wala

Shubhdeep Singh Sidhu (11 giugno 1993-29 maggio 2022), meglio conosciuto con il nome d'arte Sidhu Moose Wala,[3][4] è stato un cantante, rapper, cantautore e attore indiano associato alla musica punjabi e al cinema punjabi. La sua carriera di cantautore è iniziata con la canzone "License" di Ninja, e la sua carriera di cantante è iniziata con una canzone in duetto, "G Wagon". Dopo il suo debutto, ha collaborato con Brown Boyz per vari brani. Sidhu è generalmente considerato uno dei più grandi artisti punjabi della sua generazione.[5][6] Inoltre, era considerato una figura chiave nell'aprire le porte agli artisti punjabi nella musica tradizionale. Nel 2021, è entrato a far parte del partito politico dell'Indian National Congress e ha contestato senza successo le elezioni dell'Assemblea legislativa del Punjab del 2022 da Mansa.Moose Wala è salito alla ribalta con il suo brano "So High". Nel 2018 ha pubblicato il suo album di debutto PBX 1, che ha raggiunto il 66° posto nella classifica degli album canadesi di Billboard. Dopo l'album, ha iniziato a pubblicare le sue canzoni in modo indipendente. Il suo singolo del 2019 "47" è stato classificato nella UK Singles Chart. Nel 2020, Moose Wala è stato nominato da The Guardian tra 50 artisti emergenti.[7] Oltre trenta delle sue canzoni hanno raggiunto il picco nelle classifiche asiatiche del Regno Unito, quattro delle quali hanno raggiunto la vetta della classifica. La sua canzone "Bambiha Bole" è stata tra le prime cinque nella classifica musicale globale di YouTube. Nel 2021 ha pubblicato Moosetape, brani da cui sono entrati nelle classifiche globali tra cui Billboard Global 200, Billboard Global Excl. Classifiche Hot 100 degli Stati Uniti, del Canada, dell'Asia del Regno Unito e della Nuova Zelanda. Ha il maggior numero di singoli al numero uno nella classifica Billboard India Songs.
Moose Wala è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da aggressori non identificati il ​​29 maggio 2022; un gangster canadese, attivo nel Punjab, ha rivendicato l'omicidio, che secondo la polizia è stato il culmine della rivalità tra le bande.[8] Il 23 giugno 2022 è stato pubblicato il suo primo singolo postumo, "SYL".

I testi e i temi di Moose Wala sono stati spesso visti come controversi in India, ed è stato accusato di promuovere la cultura delle armi e di sfidare le istituzioni religiose[9], come nel caso di Mai Bhago, una figura venerata nel Sikhismo.[10][11] ] Aveva affrontato sfide legali per promuovere la cultura delle armi e usare testi provocatori e incitanti nelle sue canzoni.[11][10]